Università degli Studi di Udine OpenUniud - Archivio istituzionale delle tesi di dottorato
 

OpenUniud - Archivio istituzionale delle tesi di dottorato >
Udine Thesis Repository >
01 - Tesi di dottorato >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10990/877

Autori: NALDI, CHIARA
Supervisore afferente all'Università: LEVI, DONATA
PERUSINI, GIUSEPPINA
Centro di ricerca: DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI E DEL PATRIMONIO CULTURALE - DIUM
Titolo: Fotografare les grands maitres. Spunti dalla collezione fotografica del pittore francese Jean Paul Milliet (1844-1918)
Abstract: All’alba della fotografia, quali supporti visivi questa metteva a disposizione di conoscitori, artisti e viaggiatori? Secondo quali modalità si costituì il sistema di riproduzione fotografica delle opere d’arte e quali criteri selettivi guidarono la formazione dei cataloghi di vendita che ne permettevano la circolazione sul mercato? Data la vastità dell’argomento, ci siamo affidati ad un caso di studio peculiare per scandagliare gli interrogativi che ci siamo posti. Il caso è quello dell’inedita raccolta di fotografie - ma non solo - di opere d’arte del pittore francese Jean Paul Milliet (1844-1918): allievo dell’École des Beaux Arts, compì tre viaggi in Italia tra gli anni Sessanta e Settanta dell’Ottocento, durante i quali acquistò un’ingente quantità di fotografie, oggi confluite nella Fototeca Doucet dell’Institut National d’Histoire de l’Art di Parigi. È lui il nostro fruitore e consumatore di una produzione visiva che si avvia ad essere industriale. Attraverso l’esperienza individuale di Milliet e ancor più della sua raccolta di fotografie, assimilabile ad un “manuale visivo” di storia dell’arte, si è condotta una ricerca di più ampio respiro che toccando in particolare l’esperienza dei fotografi fiorentini, ha voluto fissare alcuni aspetti ancora poco indagati della produzione delle prime campagne fotografiche condotte sul patrimonio artistico, con particolare riferimento alla pittura italiana. La tesi si sviluppa in uno spazio temporale che va dall’inizio degli anni Sessanta ai primi anni Ottanta del XIX secolo, seguendo le dinamiche di produzione avviate dai fotografi in rapporto al contesto culturale e sociale dell’epoca.
Parole chiave: Fotografia; Pittura italiana; Rinascimento; Ottocento; Alinari; Milliet, Jean Paul; Firenze
MIUR : Settore L-ART/04 - Museologia E Critica Artistica E Del Restauro
Lingua: ita
Data: 31-ott-2017
Corso di dottorato: Dottorato di ricerca in Studi storico artistici e audiovisivi
Ciclo di dottorato: 29
Università di conseguimento titolo: Università degli Studi di Udine
Luogo di discussione: Udine
Citazione: NALDI, C. Fotografare les grands maitres. Spunti dalla collezione fotografica del pittore francese Jean Paul Milliet (1844-1918). (Doctoral Thesis, Università degli Studi di Udine, 2017).
In01 - Tesi di dottorato

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
Chiara Naldi_tesi dottorato.pdf2,53 MBAdobe PDFconsultabile a partire dal: 30/4/2019


Tutti i documenti archiviati in DSPACE sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace SoftwareFeedback CINECA